Frenulo corto: sintomi, cause e rimedi

Il frenulo corto del pene, noto anche come frenulo breve, altro non è che una specifica condizione dove questo lembo di pelle ha perso la sua elasticità e di conseguenza la lunghezza del frenulo si è ridotta. Prima di vedere quali sono i rimedi, cerchiamo di capire meglio cos’è il frenulo, quali sono i sintomi di una sua eventuale rottura e come viene eseguita la diagnosi.

Cos’è il frenulo? Anatomia

Il problema del frenulo corto interessa esclusivamente gli uomini. Il frenulo infatti è un lembo di pelle che collega il prepuzio al glande. Il prepuzio è il lembo di pelle che copre la punta del pene, quest’ultima viene scoperta al momento dell’erezione ma, grazie proprio alla presenza del frenulo, viene impedito l’eccessivo scorrimento.

L’anatomia del frenulo può variare da uomo a uomo. In alcuni è più robusto rispetto ad altri e possono esserci diversi livelli di attaccatura del frenulo al glande.

E’ proprio nelle sue prossimità che sono situati i recettori nervosi che trasmettono la sensazione di piacere. Ecco perché si tratta di un zona particolarmente erogena e sensibile. Non è raro però che durante il sesso si possano presentare microlacerazioni ma anche rotture complete del frenulo1.

Cause del frenulo corto

Il frenulo corto non è dovuto a delle malattie specifiche. Normalmente è una condizione è un problema congenito. Alcune volte comunque può essere associato a una patologia nota come fimosi prepuziale, in pratica avviene un restringimento del prepuzio che porta alla sua rottura e di conseguenza alla ridotta capacità di scorrimento del glande.

Microtraumi continui durante i rapporti sessuali possono accorciare il frenulo e creare cicatrici, queste sono responsabili di tensioni e retrazioni del prepuzio.

Questa condizione viene spesso associata alla presenza di un pene storto.

Sintomi del frenulo corto

Il frenulo corto può causare alcuni fastidi durante i rapporti sessuali. Per esempio può manifestarsi dolore, una certa difficoltà a mantenere l’erezione, problemi di eiaculazione precoce e una temporanea curvatura del glande verso il basso che può rendere più difficoltosi i rapporti stessi.

Il dolore spesso si manifesta in fase di erezione e penetrazione ed è causato soprattutto quando il glande si incurva verso il basso per via del frenulo corto.

L’erezione può essere mantenuta con difficoltà per via della tensione che viene esercitata. Nonostante non è possibile escludere la ipotesi, è piuttosto raro che il frenulo corto possa provocare una condizione di eiaculazione precoce.

E’ possibile però che vi sia una maggior stimolazione dei recettori che si trovano nella parte ventrale del glande. In questo caso si va incontro a uno stimolo eiaculatorio rapido.

Presenza di sangue

Il frenulo può rompersi durante i rapporti sessuali ma anche quando l’uomo pratica l’auto erotismo. Più il frenulo è sottile e maggiore è la possibilità che questo si rompa.

La rottura del frenulo provoca sul momento una perdita improvvisa di sangue, la quale può essere più o meno abbondante. Nei casi più seri può addirittura provocare un’emorragia oltre che lo sviluppo improvviso di dolore acuto.

La presenza di sangue è dovuta dalla rottura di una piccola arteria del frenulo. Normalmente comunque il sangue è poco abbondante e si arresta in modo spontaneo semplicemente ponendo due dita attorno al glande così da comprimerlo.

frenulo corto cosa fare

Rimedi per il frenulo corto

L’unica cura attualmente disponibile per risolvere il problema del frenulo corto è quella dell’intervento chirurgico, meglio nota come frenulotomia.

La frenulotomia non è consigliata però in tutti quanti i casi. Lo è per esempio quando l’uomo sperimenta un dolore severo durante i rapporti sessuali anche quando, dopo la rottura del frenulo, la guarigione è stata totale.

Altrimenti il medico dopo un’attenta diagnosi conferma che attraverso la chirurgia è possibile risolvere il problema di eiaculazione precoce causata proprio dal frenulo corto.

Come si svolge l’intervento

Durante l’operazione il frenulo viene inciso chirurgicamente oppure con il laser. I margini dopo vengono saturati. Solo in alcuni casi, cioè quando il frenulo è particolarmente breve, viene richiesto un vero e proprio intervento chirurgico per il rimodellamento del frenulo.

L’operazione viene eseguita sotto anestesia locale. Può essere iniettato localmente l’anestetico, oppure viene applicata una crema anestetica. Si tratta comunque di un intervento piuttosto veloce e dura all’incirca mezz’ora.

La fase post operatoria invece non dovrebbe essere troppo dolorosa. Non c’è nemmeno bisogno dei punti di satura perché questi vengono riassorbiti in automatico e non richiedono nessuna rimozione.

Convalescenza

Il fatto che la convalescenza non sia dolorosa non significa che non c’è da fare niente. Dopo la chirurgia infatti è importante medicare giornalmente la ferita per tutta la prima settimana. Il medico ti prescriverà un antibiotico in crema.

E’ considerata normale la sensazione di dolenzia lieve nella zona che è stata operata, così come è normale l’eventuale edema. Questo non dovrebbe destare una particolare preoccupazione.

Non ci sono periodi di convalescenza ed è possibile tornare a lavorare subito. Diverso è il discorso del sesso, per poter riprendere la normale attività invece occorre attendere alcune settimane e per i primi rapporti è bene usare il preservativo per proteggere la zona che è stata operata.

Sono Gregorio Di Marco, creatore del sito uomoalpha.it! Tra i miei articoli, troverai diversi consigli, recensioni su integratori, esercizi da fare a casa, pratiche ed esperienze personali! Spero che la mia esperienza possa aiutarti a capire cosa può funzionare nel tuo caso!

Bibliografia

  1. Klockars T. Kireä kielijänne [Short lingual frenulum]. Duodecim. 2013;129(9):947-9. Finnish. PMID: 23786107.

Lascia un commento