Erezione, come mantenerla? Cause, rimedi e soluzioni contro la disfunzione erettile

L’erezione è una parte molto importante nella vita di un uomo. Quando si manifesta la disfunzione erettile – ovvero l’incapacità di raggiungere e/o mantenere l’erezione – si devono ricercare le cause principali che hanno portato a soffrire del disturbo. Possono essere di origine psicologica – blocco sessuale, calo della libido, depressione – o fisica, in correlazione dunque a condizioni patologiche preesistenti, come l’arteriosclerosi, la sclerosi multipla o una forma di diabete avanzata.

Una volta giunti a una diagnosi conclamata, contro la disfunzione erettile è possibile ricorrere ad alcuni rimedi. Ci vuole tempo per recuperare l’attività sessuale, ma non è impossibile e soprattutto è importante non lasciarsi andare o nascondere il problema. Il trattamento della disfunzione erettile – erroneamente descritta come impotenza – è vario, a seconda dell’entità del disturbo, che può essere più o meno avanzato. Per questo motivo, è importante iniziare una fase di prevenzione o di risoluzione.

Come mantenere l’erezione?

Come mantenere l’erezione o prolungarla, magari senza ricorrere all’utilizzo dei farmaci e dei medicinali? L’erezione peniena è un processo legato a doppio filo allo stato di salute dell’organismo maschile. Pertanto, non è raro che si manifestino dei deficit dell’erezione quando si segue una dieta sregolata o c’è un disequilibrio ormonale in corso. Può manifestarsi anche se si utilizzano frequentemente degli anabolizzanti.

Molti uomini si chiedono come mai non riescano a mantenere un’erezione o comunque cosa prendere per avere una buona erezione. La risposta è diversa, in base al tuo organismo e soprattutto alla causa scatenante della disfunzione erettile. In genere, infatti, bisogna per prima cosa sempre controllare di essere in buona salute e successivamente magari ricorrere a creme per l’erezione o a gel per erezioni, che permettono di ottenere ottimi risultati tramite applicazione topica del prodotto.

Mediamente si consiglia, quando si soffre di disfunzione, di modificare la propria dieta, di aumentare l’attività fisica ed eventualmente di iniziare un percorso dallo psicoterapeuta.

Per quanto riguarda l’alimentazione, sarebbe corretto evitare l’assunzione di cibi fritti o di zuccheri raffinati, in quanto non favoriscono una corretta circolazione sanguigna. Dipendendo da quest’ultima, l’erezione potrebbe subire in effetti un ritardo. Da preferire, invece, la frutta, la verdura e i cereali integrali. L’esercizio fisico diviene invece fondamentale, in quanto aumenta la circolazione del sangue e favorisce la re-ossigenazione dei tessuti. Da seguire anche meditazione e yoga, soprattutto se si soffre di stress e ansia da prestazione.

Cos’è la disfunzione erettile

La disfunzione erettile, abbreviata DE, può essere occasionale o reiterata nel tempo. La sua definizione medica ci aiuta a comprendere che cos’è nello specifico: l’impossibilità di raggiungere e successivamente di mantenere un’erezione virile tale da avere un rapporto sessuale completo, con annessa eiaculazione. Ma che cos’è l’erezione? Per comprendere come trattare il disturbo, dobbiamo approfondire come avviene.

Durante un’erezione, infatti, si manifesta un aumento del flusso sanguigno verso i corpi cavernosi del pene. Che cosa stimola il flusso sanguigno? Sostanzialmente, un pensiero sessuale o un contatto con il pene. Nel momento in cui un uomo si eccita, i muscoli del pene tendono a rilassarsi; il sangue comincia a pompare e si incamera verso le arterie del pene, riempiendole.

Tra i neurotrasmettitori che garantiscono l’erezione, sicuramente troviamo gli “ormoni della felicità”, ovvero la serotonina e la dopamina. Non manca l’ossido nitrico, essenziale per una buona erezione, in quanto garantisce la produzione del cGMP. Quest’ultimo svolge un ruolo essenziale, ovvero garantisce l’afflusso sanguigno verso il pene. Tra le altre cose, alcuni nutrienti, come i minerali – zinco, potassio e magnesio – sono fondamentali per una corretta vita sessuale attiva. Pertanto, gli integratori sessuali presentano spesso nella formulazione interna un apporto specifico di sali minerali.

Cause della disfunzione erettile

Cosa può causare la disfunzione erettile? Per approfondire il disturbo e comprendere come trattarlo, è necessario capire l’origine del problema: che cosa ha portato l’organismo a non raggiungere un’erezione completa? Le cause sono di diverso tipo: fisiche, psicologiche, neurologiche, vascolari, ormonali, anatomiche. Pertanto, prima di capire che cosa assumere, qualora soffrissi di deficit dell’erezione, assicurati di capire quali sono i motivi.

  • Per quanto riguarda le cause fisiche della disfunzione erettile, possono dipendere da un trauma, o dalla compromissione dell’afflusso di sangue verso il pene. Anche l’ipertensione, il diabete, un infortunio al midollo spinale, il morbo di Parkinson o l’ictus possono determinare l’impotenza. Tra le cause ormonali della disfunzione, invece, si cita l’ipertiroidismo, ipotiroidismo o l’ipogonadismo.
  • Nei giovani, per esempio, la disfunzione erettile può essere causata dall’ansia di prestazione, più che da un disturbo di origine fisica. In ogni caso può capitare, sebbene le statistiche indichino che il disturbo sia molto più diffuso fisicamente negli adulti o anziani. I principali fattori di rischio della Disfunzione Erettile possono essere anche la dipendenza da nicotina, l’assunzione frequente di medicinali contro la depressione o l’alcool. Può essere causata anche da una momentanea infezione uro-genitale o patologie ormonali, come un basso livello di testosterone.

Rimedi della disfunzione erettile

Come curare la disfunzione erettile maschile? Prima di tutto, è necessario ammettere di avere un problema. Sono molti – troppi – gli uomini che nascondono di soffrire di un’erezione scarsa o incompleta. Cosa fare per migliorare l’erezione? Ci sono molti rimedi, anche naturali, che possono essere seguiti con estrema facilità. La parte più importante da ricordare è che bisogna sempre seguire un trattamento, qualsiasi sia il rimedio scelto: se infatti si tende a saltare la cura, il problema non sparirà da solo e non rientrerà. Pertanto, assicurati sempre di seguire con costanza il trattamento.

Come risolvere la disfunzione erettile? Si possono eventualmente seguire anche dei corsi di rilassamento o meditazione, soprattutto per favorire l’erezione e per combattere gli stati di ansia. Potrebbe essere utile, per chi si trova in coppia, parlarne con la partner e trovare uno stimolo sessuale. Magari, provare nuove posizioni o cercare di fare sesso in modo alternativo, in modo tale da ritrovare gli impulsi sessuali. Una terapia di coppia è talvolta consigliata, soprattutto se si hanno anche altri problemi. In alternativa, si può anche ricorrere all’uso di un viagra naturale.

Cosa non fare se si soffre di disturbo erettile?

  1. Prima di tutto, sarebbe corretto evitare cattive abitudini come il tabagismo, l’uso di alcool e trascorrere una vita troppo sedentaria. Sono tutti elementi che possono determinare l’insorgere di disfunzioni erettili. Pertanto, da evitare l’alcool se si soffre di disturbi dell’erezione, così come sarebbe corretto smettere di fumare.
  2. Anche l’esercizio fisico può influire e, in genere, aiuta a rimettersi anche in forma e a sentirsi molto più attraenti, fondamentale per sentirsi bene con se stessi.
  3. Poco prima di un rapporto, qualora si soffra ogni tanto di disfunzione, sarebbe corretto evitare di mangiare troppo. Un pasto molto abbondante, infatti, potrebbe precludere un’erezione piena. In ogni caso, si consiglia di mantenersi leggeri e magari di assumere una compressa per l’erezione, prediligendo gli integratori sessuali naturali, che possono dare una spinta importante per risolvere il problema.
  4. Per quanto riguarda il problema, si consiglia di ammettere subito di soffrirne, magari parlandone con il proprio medico per trovare una soluzione. Ritardare la diagnosi potrebbe influire in modo negativo sulla cura e sulla successiva ripresa dell’attività sessuale.

Cosa mangiare e cosa evitare se si soffre di disfunzione erettile?

Seguire un’alimentazione sana potrebbe migliorare il deficit dell’erezione e aiutare l’organismo maschile a riequilibrarsi. Potrebbe essere un’idea interessante, quella di consumare degli alimenti afrodisiaci proprio poco prima di un rapporto. Inoltre, come consigliato prima, assumere dei cibi leggeri, soprattutto alla sera, a cena, ha dei risvolti positivi, in quanto l’organismo si concentrerebbe sul raggiungimento dell’erezione, invece che sulla digestione prolungata di cibi pesanti.

L’obesità è comunque un fattore di rischio per la disfunzione erettile. Quali sono gli alimenti afrodisiaci da consumare, magari prima di fare sesso? Ci sono molti cibi che favoriscono una corretta erezione, come per esempio lo champagne, le mandorle, gli asparagi, l’avocado, le ostriche e persino il peperoncino. Sono degli alimenti molto diffusi e spesso consigliati per fare sesso.

Uno degli aspetti più importanti è il controllo dell’indice glicemico. Tra le cause della disfunzione, infatti, c’è il diabete: un fenomeno correlato alla mancata erezione. In altri casi, comunque, sono da evitare il caffè, o in genere tutte le bevande o cibi che contengono la caffeina, come per esempio il cioccolato, il cacao, la cola. Con il tempo, la caffeina può effettivamente determinate la comparsa del deficit erettile, pertanto prediligi bevande che non accelerino il problema.

Sintomi della disfunzione erettile

Quali sono i sintomi che si manifestano quando si soffre di disfunzione erettile? Prima di tutto, è da sottolineare che la disfunzione è essa stessa un sintomo e non una patologia, in quanto problema scatenato da un origine psicologica o fisica. I soggetti che soffrono di disfunzione, per esempio, non notano la classica erezione spontanea mattutina, in cui avviene la ri-ossigenazione del pene. L’impatto della disfunzione sull’uomo è abbastanza gravoso, soprattutto perché può generare disturbi anche all’autostima e all’accettazione, soffrendo di vergogna e tendendo a isolarsi.

Come capire se la disfunzione erettile è psicologica? In questo caso, sarebbe opportuno sentire il parere di uno psicologo o uno psicoterapeuta. Indubbiamente, se quando sei da solo non ne soffri e riesci a raggiungere l’erezione e, invece, quando sei con la tua compagna avverti una sorta di ansia da prestazione, potrebbe essere di origine psicologica.

Quando comunque si soffre di disfunzione, alcuni dei sintomi si manifestano in concomitanza con la causa, sia fisica o psicologica. Nel caso in cui, per esempio, fosse determinata da un’infiammazione alla prostata, si avvertirebbero tutti i sintomi dell’ingrossamento, come difficoltà nella minzione e dolore al basso ventre.

Rimedi naturali per l’impotenza

I rimedi della nonna più diffusi contro l’impotenza attingono dalle proprietà afrodisiache della natura. Sin dall’antichità, infatti, l’uomo ha cercato di sfruttare gli incredibili benefici delle piante e delle radici, per risolvere alcuni problemi di salute. E la disfunzione erettile non è una patologia nuova, ma si è sempre manifestata nella storia dell’uomo, così come l’infertilità o l’impotenza.

Generalmente, comunque, alcuni rimedi naturali sono molto consigliati, come anche la modifica alimentare o l’inizio di una migliore attività fisica, che possa sostenere l’organismo maschile. Ci sono degli uomini che soffrono di disfunzione a seguito della loro personalità.

  • Per esempio, il Larch è un rimedio naturale per l’uomo l’insicuro, che non prova molta autostima verso se stesso e che soffre di un complesso di inferiorità.
  • C’è anche chi ha una personalità molto ansiosa: in questi casi si consiglia di ricorrere a un rimedio naturale a base di Elm.
  • L’Hornbeam è il rimedio naturale adatto per l’uomo moderno stressato dalla società e dal lavoro.
  • Infine, c’è anche chi ha paura del sesso, soprattutto di non raggiungere un’erezione soddisfacente e pertanto ne è inevitabilmente spaventato. In questo caso, potrebbe tornare utile sfruttare la Mimulus, che aiuta a combattere lo stress e l’eccessiva produzione di sudore. Di base, comunque, la natura dà un valido aiuto per risolvere il problema.

A quale età si diventa impotenti?

L’età è strettamente connessa alla disfunzione erettile? In realtà, per quanto naturalmente possa esserci una correlazione tra età e disfunzione erettile, tendenzialmente può manifestarsi anche in giovane età. In quest’ultimo caso, qualora non ci fosse un’origine fisica, indubbiamente è da ricercare il motivo psicologico. Ansia da prestazione, avere un pene piccolo, non sentirsi all’altezza della situazione. Sono molti i motivi per cui si determina la disfunzione erettile occasionale.

C’è un’età in cui il deficit dell’erezione si manifesta molto più frequentemente? Il sesso è uno dei piaceri più belli della vita, per questo motivo molti uomini o donne non vogliono rinunciare alla sessualità in età avanzata. Bisogna anche combattere un pregiudizio di fondo: la vecchiaia non è sinonimo di asessualità. Anzi! Molto spesso, gli uomini adulti trovano conforto ancora nel sesso. Sì, può capitare, ovviamente, che con l’avanzare dell’età si tenda a perdere l’interesse verso il sesso, ma non è uguale per tutti.

L’età in cui si manifesta molto di più il disturbo erettile è a partire dai 40, ma sono solo numeri: non è detto che arrivi necessariamente, né che non possa arrivare prima, a causa magari di un periodo stressante o della diagnosi di diabete giovanile.

Un controllo o in genere la visita dall’andrologo dovrebbe essere sempre fatta, soprattutto perché in tal senso si preverrebbero i disturbi associati. Per gli uomini, diventa davvero difficile ammettere di soffrire di disfunzione. Ma è solo ammettendo il problema che si riesce a curarlo.

Problemi di erezione diffusi

Che cosa sono nello specifico i problemi di erezione e quali sono i più diffusi? Per esempio, la difficoltà di raggiungere un’erezione pienamente formata o un’eiaculazione precoce. Avere un’erezione debole è indubbiamente sinonimo di un problema. L’erezione, infatti, coinvolge non solo un processo chimico e fisico, ma soprattutto un insieme di muscoli, ormoni, nervi e dello stesso cervello, così come del sistema circolatorio. Ognuno di questi aspetti lavora per garantire un corretto approccio sessuale.

Sebbene avere un problema di erezione sia prerogativa degli uomini adulti o più anziani, sempre più giovani soffrono di erezioni deboli o incomplete. Un problema da discutere con il proprio andrologo, soprattutto e si ripresenta spesso. Diagnosi e trattamento non vanno dunque sottovalutati, ma ci sono anche degli integratori sessuali che possono tornare utili. La natura, infatti, è un potente afrodisiaco, che serve anche a regolare alcuni aspetti dell’organismo maschile, aumentando la microcircolazione e non solo.

Come trattare la disfunzione erettile con gli integratori sessuali

La disfunzione erettile può essere trattata con gli integratori sessuali? In commercio, ci sono molti prodotti che possono effettivamente dare sollievo e soprattutto ripristinare correttamente l’attività sessuale, soprattutto quando dipende da carenze nutrizionali – come mancanza di minerali e ossido nitrico – ed è di origine psicologica.

Il calo della libido è uno dei problemi più diffusi, che causa effettivamente la disfunzione erettile occasionale e porta ad avere un deficit dell’erezione anche piuttosto avanzato. Purtroppo, può dipendere da numerosi fattori, primo fra tutti la depressione, oltre che soffrire di attacchi di panico, ansia da prestazione o trascorrere un periodo enormemente stressante.

In commercio, troviamo diversi integratori sessuali per garantire l’erezione, per aumentare le dimensioni del pene o la prestazione sessuale o per trattare la prostata infiammata o ingrossata. Prima di decidere quale integratore acquistare, in ogni caso, è bene comprendere l’origine del disturbo. In questo modo sarai certo di stare per fare il trattamento ideale per garantire il ripristino dell’erezione.

Integratori per l’erezione: quali sono i migliori?

Gli integratori per mantenere l’erezione sono di solito realizzati con degli ingredienti naturali o vegetali al 100%, non presentano quasi mai nella loro formulazione dei conservanti o coloranti e non includono sostanze chimiche o additivi come i medicinali e i farmaci. Pertanto, sono delle formule spesso prive di effetti collaterali gravi, che possono essere assunti da uno a sei mesi in base al trattamento offerto. Grazie alla loro formulazione, aiutano gli uomini a mantenere l’erezione o a prolungare la durata del rapporto sessuale, ritrovando infine gli impulsi e combattendo il calo della libido.

Per correggere la disfunzione, è possibile ricorrere all’utilizzo di alcuni prodotti. Tuttavia, è bene specificare che gli integratori sessuali non sono dei farmaci o medicinali, bensì sono dei supplementi alimentari che, mediante una formulazione specifica, sostengono l’organismo maschile. Perlopiù, possono aumentare il desiderio sessuale, migliorare la quantità e la qualità dello sperma, oltre che prevenire l’eiaculazione precoce. Molti integratori possono risolvere il problema, a seconda degli ingredienti presenti.

I due integratori per l’erezione più efficaci sono Eretrok Aktiv e Tauro Plus. Ambedue offrono una formulazione molto specifica, soprattutto per gli ingredienti presenti e per i benefici sul lungo termine. Molti di questi integratori vengono pensati e formulati proprio per offrirsi in sostituzione dei farmaci, ma ovviamente è sempre importante sentire il parere del proprio medico. Tutti possono assumere un integratore sessuale, a patto che non si soffra di allergie o intolleranze a uno o più ingredienti della formula. In alcuni casi specifici, tuttavia, non è possibile assumerli, soprattutto se si prendono delle medicine per il cuore: pertanto, in base alla tua storia clinica, scegli attentamente cosa acquistare.

Eretron Aktiv, per un’erezione vigorosa e possente

Eretron Aktiv è un integratore sessuale che favorisce l’erezione ed è a base di estratto di radice di maca, vitamina C, B3 ed E, zinco, selenio, ginseng, serenoa e L-Arginina. Nutrienti, dunque, totalmente naturali, che possono favorire una migliore circolazione sanguigna, ma soprattutto un aumento significativo della libido. È uno dei migliori integratori sessuali attualmente in commercio, in quanto migliora la salute del corpo cavernoso. Aumenta la concentrazione del testosterone e permette di rigenerare le cellule, oltre che favorire il buonumore.

Al 100% naturale, è un prodotto sicuro e soprattutto privo di effetti collaterali, che puoi acquistare qui. L’erezione risulterà più vigorosa e si possono assumere fino a due compresse per l’erezione al giorno. I benefici del prodotto non vanno sottovalutati, soprattutto perché, essendo naturale, non crea assuefazione e non è necessaria la ricetta medica per ordinarlo. Inoltre, l’azienda che lo vende assicura l’anonimato e la privacy dei propri clienti. Se in questo momento stai combattendo contro la disfunzione erettile e non vuoi che gli altri lo sappiano – la tua partner, gli amici o la tua famiglia – puoi provare l’integratore sessuale in modo del tutto sicuro e in perfetto anonimato.

Tauro Plus, raggiungi l’erezione in modo naturale

Tauro Plus è un integratore sessuale che permette di raggiungere e di mantenere l’erezione sul lungo termine. Nello specifico contrasta la disfunzione erettile e migliora le vita sessuale. Tauro Plus presenta solo ingredienti naturali e vegetali e pertanto è privo di controindicazioni gravi. Prodotto dall’azienda Natural Fit, sostiene il vigore dell’erezione e ne migliora la solidità: puoi acquistarlo comodamente sul sito ufficiale del prodotto. Ovviamente, porta a risolvere il disturbo con il tempo, coadiuvato da cambiamenti importanti, come l’alimentazione, l’attività fisica e una migliore reazione allo stress, qualora la disfunzione fosse di origine psicologica. Proprio come Eretrok Aktiv, anche Tauro Plus è naturale al 100% ed è privo di effetti collaterali gravi, non crea assuefazione ed è altamente digeribile.

Combatti il tuo disturbo dell’erezione. Riconosci il problema, cerca le cause, scopri l’origine, cambia il tuo stile di vita e associa un integratore sessuale. Con il tempo, potrai cominciare a vedere i benefici, ma soprattutto avrai modo di sperimentare una migliore vita sessuale. Il sesso è importante, sia per gli uomini che per le donne, e per questo motivo non va sottovalutato. Certo, non risolverai il tuo disturbo da un giorno all’altro, ma ammettere il problema è già un passo in avanti verso la risoluzione. Oltretutto, con gli integratori sessuali specifici, potrai non diventarne dipendente e, infine, ritrovare i tuoi impulsi sessuali, combattendo il calo della libido. Scopri i prodotti migliori in commercio, leggi le recensioni e le testimonianze degli uomini: possono tornarti utili per darti coraggio e forza nell’affrontare il deficit dell’erezione.